FAQ

FAQ2020-01-12T19:47:13+00:00

Se non trovi le informazioni che stavi cercando CONTATTACI.

Quali sono gli obiettivi di Piantiamola! Chieri?2020-01-13T16:53:31+00:00

Piantiamola! Chieri è un’idea nata con l’intento di migliorare lo stato degli spazi pubblici verdi, piantando alberi, arbusti e ortaggi. In questo modo si creano momenti di comunità, in cui qualsiasi cittadino si può occupare della cura dell’area, condividendo tempo e attrezzi, per alcuni diventerà anche una missione.

Il progetto mira in particolare a catturare CO2, grazie agli alberi, e a diminuire gli inquinanti presenti in città, aumentare la forestazione urbana.

Vuole anche sensibilizzare i cittadini, non solo Chieresi promuovendo un’idea replicabile in altri comuni, sull’importanza degli alberi nelle città come riduttori della COatmosferica, riserve di fresco estivo e purificatori dell’aria inquinata delle nostre città ma anche come luoghi di ritrovo e convivialità.

Se voglio curare una zona io, cosa faccio?2020-01-30T17:10:58+00:00

Le persone interessate si impegneranno a piantare e accudire alcune piante, aggiugendo il loro nome nelle elenco di gruppo di riferimento con cui lavorerà e al patto di condivisione con il comune di Chieri. Dopodiché verrà loro assegnata una zona da curare che sia la più comoda possibile.

Disponendo delle mappe catastali, avremo una visuale panoramica delle possibili zone da affidare ai cittadini con esigenze diverse.

Se non voglio essere responsabile di una zona posso aiutare comunque?2020-01-30T15:45:59+00:00

Si.

Se non volete essere responabili di una zona potete comunque aiutarci donando un po’ di tempo ogni tanto. Potete anche aiutarci con le spese non coperta dal Comune facendo un’offerta libera tramite Satispay numero 3405542976 mettendo come soggetto “Contributo al progetto Piantiamola! Chieri”.

Cosa fa Piantiamola! per ogni zona?2020-01-30T16:59:41+00:00

Piantiamola! sarà d’aiuto ai volontari nel fornire loro attrezzi, materiali, piante e conoscenze. Il tutto dovrà essere svolto in un’ottica di “sharing” e comunità coesa, ma soprattutto nel rispetto delle leggi vigenti e in accordo con il Comune di Chieri.

Piantiamola! cura gli aspetti di interazione con il Comune e di aiuto quando c’è tanto lavoro, per esempio all’inizio o durante l’estate per coprire le ferie.

Posso curare le zone sotto casa mia?2020-01-30T16:57:12+00:00

Se la zona sotto casa tua è proprietà del Comune possiamo chiedere. Se è proprietà del tuo condominio o un privato dovete chiedere a loro, e se sono d’accordo Piantiamola! sarà contenta di aiutare.

Ma non state facendo il lavoro del Comune per il quale noi paghiamo le tasse? Non si rischia che qualcuno venga licenziato?2020-01-30T15:37:59+00:00

In una parola sì. Ma il lavoro di manutenzione delle zone verdi del comune è quasi tutto fatto da esterni. Quello che fa Piantiamola! è lavoro di bassa manodopera, non è specializzato. Inoltre, se noi facciamo la nostra parte il Comune può usare i soldi risparmiati per fare altri lavori che non sarebbero altrimenti fatti e le ditte esterne possono concentrarsi sui lavori più specializzati.

Come pagate per il lavoro di Piantiamola! Chieri?2020-01-30T16:01:56+00:00

Tutto il lavoro manuale fatto per Piantiamola! Chieri  è totalmente volontario. Gli attrezzi sono quasi tutti di proprietà dei volontari. Il Comune di Chieri da’ 500 euro all’anno per i costi di materiale tipo pacciamatura, shelter e tutori. Gli alberi vengono presi dalla regione che sono dati gratis per le riforestazioni. Le altre associazioni hanno aiutato quando ci sono state spese non coperte, per esempio Muoverti Chieri ha pagato l’affitto di un furgone per prendere alberi da un vivaio in chiusura e stanno preparando un carrello di bici per portare attrezzi in giro. Altre spese sono state coperte dai contributi dei volontari o sostenitori – se volete contribuire potete fare un’offerta libera tramite Satispay numero 3405542976 mettendo come soggetto “Contributo al progetto Piantiamola! Chieri”.

Posso piantare gli alberi che voglio io?2020-01-30T16:54:23+00:00

In genere tutti gli alberi autocotoni vanno bene. Se non sono autocotoni non possiamo piantarli nelle zone del Comune, ma ne abbiamo già in passato messi in zone private. Piantiamola! in genere sconsiglia piante velenose, invasive o innestate.

Ho qualche albero di troppo, serve a Piantiamola!?2020-01-30T16:51:30+00:00

In genere Piantiamola! prende volentieri tutti gli alberi offerti – specialmente se l’alternativa è distruggerli. Per stare nelle zone previste dal patto col Comune, le piante devono essere autoctone. Se non sono autoctone non possiamo piantarle nelle zone del Comune, ma ne abbiamo già in passato messe in zone private.  Se avete alberi in più Contattateci.

Ho sentito che Piantiamola! accetta anche alberi di Natale, come funziona?2020-01-30T16:47:34+00:00

Dopo Natale Piantiamola! prende l’abete o il pino che hai usato come albero di Natale, se non sai cosa farne e lo butteresti!

Non essendo piante autoctone non possiamo metterle in zone Comunali: per i primi anni quindi li terremo in vasi, magari un po’ più grandi di quelli standard. Così ogni anno, finché non saranno troppo grandi; a quel punto li riutilizzeremo in posti dove non sarebbero comprati: ospedali, dormitori, cittadella del volontario ecc. Quando diventeranno troppo grandi per essere trasportati li metteremo nella zona privata di uno dei volontari.

Non vogliamo in questa maniera incoraggiare l’uso dei pini per Natale. Non è un prassi positiva per l’ambiente, è molto meglio e lungimirante addobbare un bell’albero fatto con materiale riciclato o realizzato con materiali particolari (come quello fatto all’uncinetto vicino al Duomo nel 2019). Visto però che è una pratica molto diffusa prendiamo volentieri gli alberi per diminuire il loro impatto.